Lettera di di Fr. Ibrahim Faltas ofm

Lettera di di Fr. Ibrahim Faltas ofm

22/03/2020

Lettera di di Fr. Ibrahim Faltas ofm


VENTI ANNI DOPO LA VISITA DI SAN GIOVANNI PAOLO

“Non temete niente”
22 marzo 2000-22 marzo 2020
di Fr. Ibrahim Faltas ofm

In questi giorni, le immagini che mi giungono della Piazza della Natività vuota, mi hanno fatto ricordare lo stesso giorno, di venti anni fa, il 22 marzo del 2000, l’anno del Giubileo quando a Betlemme arrivò San Giovanni Paolo. Fu una giornata storica, rimasta ancora oggi nel cuore della gente di Betlemme, perché la sua visita riaccese la speranza alla popolazione ferita dalla prima Intifada.
Organizzammo la S. Messa nella Piazza della Mangiatoia, e non dimenticherò le sue parole dell’omelia: “..oggi, proclamiamo con forza in ogni luogo e a ogni persona: “Che la pace sia con voi! Non temete niente.”

Queste parole mi tornano in mente soprattutto oggi, 22 marzo 2020, perchè la città vecchia è chiusa! Completamente chiusa non si può entrare da nessuna porta, né dalla porta Nuova, né dalla porta di Damasco, né dalla porta di Jaffa, né dalla porta di Santo Stefano, né dalla porta dei Maghrebin, che si trovano tutte intorno alla città, nelle antiche mura di Solimano il Magnifico!
Ed è silenziosamente che la nuova pandemia di questo millennio, è entrata nel mondo, il Covid-19 o Coronavirus, un’invasione, peggiore del ricordo delle sette piaghe d’Egitto raccontate nell’Esodo, che sta colpendo tutta l’umanità, senza fermarsi, che sta mettendo in ginocchio intere nazioni, che sta innalzando barriere preventive, ma che sta unendo globalmente tutti in un’unica battaglia: salvare più vite possibili, di fronte a un nemico invisibile.

In questo tempo speciale di Quaresima, Papa Francesco ci invita a riflettere sul significato della vita, certi che solo in Cristo e con Cristo troviamo risposta al misteri della sofferenza e della morte. Non siamo stati creati per la morte, ma per la vita, e la vita in abbondanza, la vita eterna.
Rivolgo la mia preghiera a San Giovanni Paolo: "...San Giovanni  Paolo,  aiutaci a trovare la forza di non temere, di non avere paura, ma di spalancare la porta dell’Umanità verso la Pasqua gloriosa, perché più che mai in questo tempo dobbiamo proclamare con forza: Non temete niente!".
 
Fr. Ibrahim Faltas ofm